Recensione Lindor – Lindt : Qualità dal 1845!

E’ quasi terminata la campagna Lindt tramite Zzub, ed è arrivato il momento di recensire il prodotto da me testato (nemmeno con tanta fatica devo dire! :P) l’Uovo di Pasqua Lindor al latte.

Uovo_lindor_latte

Uovo Lindor al Latte - 250gr

Normalmente la mia preferenza è per il cioccolato fondente, non amo molta la cioccolata al latte; proprio per questo, quando è arrivato l’uovo ed ho scoperto che era il Lindor e non il Noccior il prodotto da testare, ero un po’ titubate sul mio imparziale passaparola… Invece mi son dovuta ricredere… ma al secondo assaggio!

Appena è arrivato Lindor, l’ho tolto dall’imballaggio di Zzub, gli ho scattato un paio di foto e l’ho lasciato, in bella vista, sulla credenza del salone. Non l’ho aperto subito, quindi fino all’indomani è rimasto lì; non sotto fonti di calore, percarità, ma comunque in un luogo non adatto. Il giorno dopo ho aperto Lindor, ho scattato alcune fotografie per il passaparola e ne ho assaggiato un pezzetto: si è sciolto in bocca e anche un po’ sulle mani, e il gusto del latte era un po’ troppo evidente (…ha sprigionato tutta la sua  scioglievolezza, anche quella di riserva! :D). L’ho diviso i vari pezzetti e l’ho messo dentro un contenitore in frigo. Come potete immaginare, non amando particolarmente il cioccolato al latte, inizialmente non ne sono rimasta proprio entusiasta, anche se la qualità del cioccolato era evidente, quindi ho cercato di fare un passaparola piuttosto imparziale, nonostante i gusti personali.

Con il passare dei giorni, mi sono accorta che gli altri componeti della famiglia non staccavano le fauci e le zampe dal contenitore in frigo (quello dove avevo messo il Lindor); ne ho dedotto che probabilmente non era poi così male 😀 …e conoscendo la qualità dei prodotti Lindt non mi son stupita più di tanto! 🙂

Quando sono andata ad assaggare Lindor per la seconda volta, son rimasta positivamente stupita! Il gusto predominante del latte, che avevo sentito al primo assaggio, è stato sotituito da un gusto delicato e per nulla invadende: la giusta temperatura di conservazione gli ha donato una scioglievolezza corposa e consistente, un gusto migliore e la Lindt, con Lindor al Latte, ha acquisito un punto a favore da un’amante del cioccolato fondente! 🙂

Sul sito della Lindt potete trovare alcuni suggerimenti per conservare al meglio il  cioccolato e molto altro:

 

  • io adoro il Lindor rosso!!! che fortunella a far parte del test!!! ciao

    • LaAlex

      Ciao Laura! Grazie per il tuo commento e buona pasqua! 🙂

Post Navigation